CORDA PER SALTARE: ACQUISTO E PRIMI PASSI

Attrezzatura

Se hai voglia di mantenerti in forma ma non hai il tempo di andare in palestra la corda per saltare è quello che fa per te. Un attrezzo pratico ed economico che modellerà il tuo corpo rendendolo tonico e snello.

Utilizzando la corda per saltare anche solo 10 minuti al giorno brucerai la stessa quantità di calorie di una corsa da 30 minuti.

Questo attrezzo ,infatti, può essere adoperato da adulti e bambini, ma è particolarmente adatto per chi desidera perdere calorie e rassodare in poco tempo il proprio corpo. Nonostante la semplicità dell’attrezzo esistono in commercio una varietà vastissima di corde per saltare, da quelle realizzate in cotone a quelle in pelle, da quelle per uso domestico a quelle ideali per l’aria aperta, da quelle classiche a quelle digitali che vedono l’assenza della corda e l’arrivo del display per tenere sotto controllo l’allenamento.

COME SCEGLIERE LA CORDA GIUSTA

La corda per saltare deve adattarsi perfettamente alle esigenze della persona, donando comfort e sicurezza per un risultato ottimale

Come scegliere il modello di corda più adatto?

Prima di tutto è importante definire se si è alle prime armi (principianti) o se si conosce già una base minima di salto con la corda. In base a questo criterio, si svilupperà tutto il piano di allenamento iniziale che prevederà l’andamento più o meno lento della corda (a seconda del livello di preparazione) e la complessità degli esercizi.

Il materiale di cui è composta la corda è importante, dalla classica e morbida in cotone a quella rigida in nylon o in pelle, per i più esperti. Da poco è stata introdotta la corda per saltare in digitale che permette di allenarsi senza fili in spazi davvero ridotti, monitorando l’andamento dell’allenamento e il peso dell’atleta.

LUNGHEZZA CORDA PER SALTARE

Un aspetto molto importante che bisogna calcolare quando si pratica il salto con la corda è la lunghezza della corda stessa. Questa non deve essere nè troppo lunga da rallentarsi quando tocca il pavimento nè troppo corta per non inciampare o rischiare di dover saltare troppo in alto.

Ovviamente la lunghezza della corda varia a seconda dell’altezza e della corporatura della persona, per questo motivo il modo migliore per verificarlo è prendere i due capi della corda in mano e mettere il piede sulla corda a terra: la lunghezza ideale sarà quella che si troverà all’altezza delle spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *